E-MAIL
mosap-nazionale@mosap.it -PEC: mosap@legalmail.it
LOCATION
Sede legale: Circonvallazione Clodia 36, 00195, Roma RM, Italia

NOTIZIE

Tutte le novità

COMUNICATI

CONVENZIONI

Vai a tutti i comunicati e note

Ti informiamo su tutto

Le notizie del MOSAP

Terni, ferisce agente durante controllo e scappa – Allarme del Mosap

I-controlli-nel-centro-terni-polizia

 

Un agente della polizia è stato ferito con un coltello ad una mano durante un controllo antidroga. L’episodio è avvenuto nel centro di Terni nella tarda serata di giovedì. Alla richiesta infatti dei documenti da parte della polizia, infatti, un giovane nordafricano ha tirato fuori un coltello, ferendo l’agente ad una mano (per fortuna in modo non grave) e scappando. Lo straniero è quindi riuscito a dileguarsi ed ora è caccia all’uomo.

E’ l’ennesimo episodio di aggressioni alle forze di polizia a Terni avvenuto negli ultimi giorni. Tanto che il segretario nazionale del sindacato Mosap, Roberto Fioramonti, parla addirittura di “record nazionale”. “Ancora poliziotti feriti a Terni, è già il 4 agente – denuncia – che finisce in ospedale nelle ultime 3 settimane. La nostra città ha conquistato in meno di un mese un triste primato nazionale. A farne le spese sempre i miei colleghi della squadra mobile impegnati in operazioni contro lo spaccio. A loro va la piena vicinanza e solidarietà del Mosap. Ero stato, purtroppo, facile profeta a fine giugno quando ho denunciato che a Terni un adulto su 10 si droga e che in città ormai il fenomeno dello spaccio ha assunto una rilevanza inaccettabile anche a causa della mancanza di telecamere e dei problemi di decoro urbano”.

“Ai vertici del Viminale e al Ministro Salvini – dice ancora Fioramonti -, che in campagna elettorale è venuto più volte nella nostra città promettendo più uomini e mezzi, chiediamo di dare concretezza ai suoi impegni, senza far passare l’estate. A Terni le operatrici e gli operatori in divisa, sia per quel che riguarda i servizi di controllo del territorio e sia per ciò che concerne gli uffici investigativi, sono impegnati in massima parte nelle azioni di prevenzione e contrasto allo spaccio, ma la carenza di personale non ci permette di far fronte al meglio alle varie criticità. Oggi ci troviamo di fronte a spacciatori – conclude il segretario nazionale del Mosap – che mostrano un atteggiamento sempre più aggressivo nei confronti delle forze dell’ordine, consapevoli anche di alcuni vulnus del nostro sistema penale e processuale penale che spesso permettono anche a uno spacciatore recidivo arrestato in flagranza di reato di tornare a piede libero il giorno dopo. Nuovi strumenti come lo spray al peperoncino e la pistola elettrica taser, ancora non in dotazione ma in sperimentazione, possono sicuramente essere utili. Ma occorre maggiore severità dal punto di vista legislativo e soprattutto, cosa più importante, credo che pure a Terni le famiglie e la scuola debbano registrare un cambio di passo nell’educazione dei più giovani che spesso, anche se non tutti, mostrano scarso senso civico e poco rispetto per lo Stato e chi lo rappresenta”.

 

Fonte: https://tuttoggi.info/terni-ferisce-agente-durante-controllo-e-scappa-allarme-del-mosap/465950/

Terni, l’appello del Mosap al sindaco: «Un adulto su dieci si droga, servono telecamere e decoro»

«Anche in Umbria, come nel resto d’Italia, una persona adulta su dieci fa uso di droghe. Tra i ragazzi la percentuale si abbassa a uno su quattro. La droga più utilizzata proprio dai giovani è la cocaina e le province di Perugia e Terni hanno un triste primato: da noi il dato relativo al consumo di questa sostanza nella fascia di età 15 – 64 anni è più del doppio in relazione alla media nazionale, con il 2,4 per cento rispetto all’1 per cento. Ogni giorno le forze dell’ordine denunciano e arrestano spacciatori o sequestrano droga. Ma a causa delle dimensioni che ormai ha assunto il fenomeno, di mancati interventi in sede di politica locale e di un sistema processuale penale inadeguato, lo straordinario lavoro di poliziotti e carabinieri rischia di essere una goccia nel deserto».

L’appello Lo afferma Roberto Fioramonti, segretario nazionale del sindacato di polizia Mosap, in una nota. «A Terni – dice Fioramonti – diamo atto alla questura di aver predisposto servizi ed impieghi ad hoc nelle zone di maggiore criticità della città, ma spesso tutto questo non basta a causa della cronica mancanza di personale che si unisce all’elevata età anagrafica media degli operatori. Le 38 camere di sorveglianza per i parchi pubblici, ultimo atto del commissario straordinario Antonino Cufalo, per altro già questore di Catania e Torino, saranno importantissime, ma non potranno essere materialmente operative prima del 2019. Per questo, come sindacato di polizia, facciamo appello al neo sindaco Leonardo Latini affinché si adoperi per accelerare il più possibile l’iter di approvazione definitiva delle videocamere e ci permettiamo di suggerirgli da subito alcune misure relative al decoro urbano che potranno incidere sulla sicurezza sia percepita che reale da parte dei cittadini».

MOSAP: Sette sataniche e culti religiosi “alternativi

In Umbria è allarme e rappresentano anche un problema di sicurezza. Ecco il video del servizio di Rete Sole relativo al nostro recente convegno svoltosi a Terni e organizzato insieme al GRIS.

https://www.facebook.com/MOSAPUmbria/videos/207584926556721/

(AGV) Roma, Mosap: “Ispettore accoltellato, più uomini e mezzi contro criminalità”

(IL VELINO) Roma, 22 Giu 2018 – ”L’accoltellamento di un ispettore, al quale va la nostra solidarietà e un augurio di pronta guarigione, dimostra il radicamento e la pericolosità della criminalità romana. Una criminalità che va combattuta con un aumento di uomini, equipaggiamenti e mezzi, oltre ad una revisione degli attuali poli che, di fatto, abbassano i livelli di sicurezza in particolare nelle ore notturne. Finora ha prevalso la professionalità dei poliziotti ma non può bastare! Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, affronti e intervenga su queste contraddizioni. Siamo fiduciosi…”. Così, in una nota, il segretario generale del Movimento sindacale autonomo di polizia, Fabio Conestà, commenta l’accoltellamento di un ispettore della Polizia di Stato in un noto outlet sulla Pontina. (com/red)

VIA SALONE, MOSAP A GABRIELLI: ”PIU’ POLIZIOTTI, BASTA RISCHIARE LA VITA”

 
 
(Omniroma)
“Decine di volanti e un elicottero sono dovuti intervenire per salvare due agenti dall’accerchiamento dei rom in via di Salone, che hanno bloccato l’arresto di un uomo su cui pende una condanna a cinque anni di reclusione. Abbiamo raggiunto il culmine: in queste condizioni si intende garantire la sicurezza? Il capo della Polizia Franco Gabrielli, che gia’ da prefetto di Roma denuncio’ quanto avveniva nei campi nomadi, deve intervenire. Non si puo’ continuare a rischiare la vita e permettere che i responsabili la facciano franca. Lo ribadiamo: piu’ uomini, equipaggiamenti e mezzi! Altrimenti non si va da nessuna parte, in particolare nei commissariati e, in primis, quello del Casilino”. Cosi’, in una nota, il segretario generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia Fabio Conesta’.

IL MOSAP A VITERBO UNO STREPITISO SUCCESSO!

 

Straordinaria partecipazione  da parte dei colleghi all’assemblea sindacale del MOSAP alla Questura di Viterbo organizzata dal Segretario Provinciale Marco Selvi. Un confronto utile e costruttivo al quale hanno partecipato il segretario generale aggiunto Franco Zucchelli i segretari nazionali Antonio Panetta, Marco Ciavatta, Roberto Fioramonti e il segretario regionale del Lazio Lorenzo Vacca. Per la federazione del COISP era presente il segretario generale Domenico Pianese e il segretario nazionale Mario Vattone. 
Successivamente al confronto coi colleghi abbiamo incontrato il questore dottor Lorenzo Suraci che ha  dimostrato grande disponibilità ad affrontare le problematiche da noi segnalate
#segreterianazionalemosap
 

MILANO: MOSAP, POLIZIOTTI IN DIFFICOLTA’, LA SICUREZZA E’ A RISCHIO

 
Roma, 7 mag. (AdnKronos) 
”La questura di Milano vive una carenza cronica di personale, di mezzi e di equipaggiamenti, nonostante gli sforzi dell’amministrazione”. Sono queste le priorità del Movimento sindacale autonomo di polizia, che ha nominato l’assistente capo coordinatore Davide Zini, già sindacalista del Sap, provinciale di Milano del Mosap.
”I commissariati e gli uffici sono in sofferenza e spesso il personale, per l’amore verso la Polizia di Stato, lavora oltre l’orario di servizio – fa notare la segreteria provinciale del sindacato – In queste condizioni si intendono contrastare la malavita e, soprattutto, la minaccia del terrorismo?”.
”Zini vanta una lunga esperienza nella Polizia e nel mondo sindacale – è il commento di Fabio Conestà, segretario generale del Mosap – E’ la persona giusta per interpretare i valori fondanti del Mosap:
rimettere al centro la figura del poliziotto. La nostra professionalità ci ha permesso sin qui di ovviare alle gravissime lacune del comparto sicurezza: basti pensare che molti commissariati e uffici sono in condizioni vergognose, mancano la cancelleria e la carta igienica. Invece sugli agenti fuori sede, ad esempio, ricade persino la non pulizia degli alloggi”. (segue) (Sin/AdnKronos)
 
“Non bastasse questo – ha sottolineato Conestà – i poliziotti operano senza una formazione adeguata, a partire dal tiro operativo alla luce dei possibili attentati del terrorismo internazionale, ma ci sono altre questioni irrisolte: il contratto e il riordino delle carriere. Un quadro, quello della sicurezza, che è assai preoccupante nel quale lavorano con dedizione i poliziotti, che fermarono la fuga del terrorista Anis Amri nel Milanese, i quali possono vantare lo stipendio più basso tra le forze di polizia europee. Sin qui la politica è stata silente, auspichiamo quindi un immediato cambio di rotta e il prossimo governo metta al centro dell’agenda la sicurezza e le problematiche di chi indossa una divisa”, conclude il numero uno del Mosap.

Convegno la valutazione del rischio terrorismo

Il profilo del potenziale attentatore in una prospettiva di prevenzione.

 

21 maggio 2018
Palazzo Spalletti Trivelli,
Auditorium CREDEM Banca,
Reggio Emilia, via Emilia S. Pietro nr.6.

Il Convegno è gratuito e prevede un numero massimo di 250 partecipanti. E’ richiesta l’iscrizione da effettuarsi inviando una mail di adesione al seguente indirizzo:  uffstampaquesturare@gmail.com
entro il 18 maggio 2018. Tel. 0522 458516

 

Il presente Convegno, organizzato dalla Questura di Reggio Emilia e dall’Università di Modena e Reggio Emilia con la partecipazione dell’associazione ONLUS “Psicologi per i Popoli” Sezione Emilia Romagna, si propone di affrontare un fenomeno drammaticamente attuale, qual è il terrorismo, promuovendo un contributo alla discussione attraverso un approccio multidisciplinare.
Sono previsti interventi di esperti nazionali ed internazionali e di professionisti del volontariato, mirati ad approfondire il fenomeno nei suoi diversi aspetti basandosi sui più recenti strumenti conoscitivi e sulle più avanzate prassi operative. Grazie alla partecipazione di esponenti del mondo accademico e dei vertici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, l’iniziativa intende offrire un punto di vista privilegiato allo scopo di arricchire le conoscenze in un’ottica di prevenzione.
Gli interventi ed i contributi esamineranno vari aspetti, partendo dall’evoluzione del terrorismo e dagli scenari internazionali passando poi a trattare i fattori di rischio e ad evidenziare i recenti studi sull’identificazione di potenziali attentatori nonché a considerare i possibili strumenti psicosociali rivolti alle vittime del terrorismo.
Verrà quindi illustrata la condotta di un ipotetico attentatore, anche da un punto di vista psicologico al fine di acquisire elementi probatori.
Il convegno è rivolto agli operatori delle Forze dell’Ordine e della Sicurezza Locale e Sussidiaria, nonché a ricercatori, professionisti e studenti.

Scarica il modulo esplicativo.

 

 

Nominato il Segretario Provinciale del MOSAP Milano

Nasce anche a Milano il MOSAP…

Ne ha dato notizia Fabio CONESTA’ segretario generale nazionale, che ha ufficializzato la nomina di Davide ZINI come segretario provinciale del MOSAP di Milano.

News giuridiche

Powered by: www.studiocataldi.it

Tutte le news

Le notizie, novità su comunicati e iniziative del MOSAP le trovi nelle news.

Convenzioni MOSAP

Dott. Achille Mariani-Specialista in Scienze dell’alimentazione
BRIA GROUP
CAFCDL Dott. Giancarlo Laino
Università degli Studi della TUSCIA
Assicurati Gratis!
CAF centro servizi e assicurazioni ALL IN MULTISERVICE SRLS
convenzione sub PADI
Convenzione Unipol
Convenzione con l’ Architetto Manuela Pecce
Convenzione ARTEMISIAlab
Convenzione con studio Odontoiatrico Dott. Paolo Aimone
Convenzione – Federcontribuenti dedicato agli associati MOSAP.

Il nostro impegno è garantire la vicinanza di persone su cui contare per un supporto concreto.

Circolari

Tutto ciò che cerchi.

Tieniti informato sulle novità.

Vai alla pagina dedicata

Comunicati

I nostri comunicati su

interventi, eventi e progetti .

Vai alla pagina dedicata

Convenzioni

Tutto ciò che può esserti utile

il MOSAP cerca di farlo

Vai alla pagina dedicata

Ci puoi trovare sul territorio.

Il nostro impegno è garantire la vicinanza di persone su cui contare per un supporto concreto.

La Segreteria Generale Nazionale

logo senza sfondo--7

Il MOSAP nazionale

Informazioni, eventi, iniziative e tanto altro della Segreteria Generale Nazionale.

.

logo senza sfondo--7

Il MOSAP nelle regioni

Qui trovi le informazioni che vuoi, dai componenti alle ubicazioni delle segreterie.

Le Segreterie Generali Regionali

Le Segreterie Provinciali

logo senza sfondo--7

Il MOSAP nelle provincie

Qui puoi trovare tutte le informazioni delle Segreterie Provinciali, ubicazioni contatti e altro.

Sei interessato al MOSAP. Hai domande da farci?

Per qualsiasi informazione su questa realtà sindacale non esitare a contattarci.

WordPress Theme built by Shufflehound. Mosap 2018: tutti i diritti riservati.
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetta Declina Centro privacy IMPOSTAZIONI DELLA PRIVACY