Roma – (AdnKronos) – ”E’ stato firmato un contratto di lavoro che offende la dignita’ e la professionalita’ dei poliziotti, costretti ad operare in condizioni difficili da troppi anni. Cosi Fabio Conesta’, segretario generale del Movimento sindacale autonomo di polizia, commenta la firma del contratto di lavoro per il comparto sicurezza e difesa.

Dalla carenza di personale ai mezzi obsoleti fino alla mancanza di formazione per l’antiterrorismo e alle evidenti criticita’ sull’equipaggiamento. Il governo che fa? Ripaga chi garantisce la legalita’ e la sicurezza con qualche decina di euro in piu’ a poche settimane dalle elezioni politiche e, soprattutto, dopo ben nove anni di blocco contrattuale, nel corso dei quali il potere d’acquisto ha registrato un calo significativo. Queste sono le misure a favore del comparto sicurezza e difesa? Non abbiamo l’anello al naso”.