“PERUGIA e TERNI”

 – ”L’allarme del sindacato di polizia: “In Umbria mancano i poliziotti, così la sicurezza è a rischio”
Mancano uomini in divisa e a pagarne il prezzo sono i cittadini dell’Umbria. A lanciare l’allarme è il sindacato Mosap della polizia: “Occorre un aumento del personale alla polizia di Stato in Umbria, che soffre, come nel resto d’Italia, il blocco del turnover e delle assunzioni che hanno determinato un’età media di 49 anni’”.
I vertici del Movimento Sindacale Autonomo di polizia hanno incontrato i Questori di Perugia e Terni, Giuseppe Bisogno e Antonino Messineo, per fare il punto della situazione.
Nel tour in Umbria del segretario generale del Mosap, Fabio Conestà, sono state affrontate con i questori di Perugia e Terni anche altre priorità del territorio esposte dai rappresentati locali del sindacato Fabio Tristaino (Perugia) e Leonardo Raggi (Terni); in particolare quest’ultimo ha messo al centro le difficoltà che vive quotidianamente la polizia stradale in cui ”ci sono al momento solo 16 pattuglianti, quindi necessiterebbe di un potenziamento organico almeno di 10 unità, anche alla luce dei recenti trasferimenti e del mancato reintegro di sovrintendenti”.

”Purtroppo anche l’Umbria – spiega Conestà, affiancato dal segretario nazionale Roberto Fioramonti e dai vertici delle province di Perugia e di Terni del sindacato – paga un prezzo altissimo per la pesante carenza di personale che di fatto abbassa il livello di sicurezza, nonostante gli sforzi delle questure di Perugia e di Terni e dei rispettivi poliziotti. Nel Mosap troveranno un alleato sincero e leale che sarà al loro fianco affinché tali istanze vengano finalmente recepite dall’amministrazione”.